Augusta touring-Le tradizioni, la storia, i monumenti, le immagini del territorio.

Il Porto-Canale di Brucoli

A 5 Km da Augusta sorge l'abitato di Brucoli con il canale che lo affianca per gran parte della sua lunghezza. Sulle pareti ,lungo il corso del canale , sono visibili numerose grotte ,tipiche abitazioni dell'età neolitica, infatti a ovest del canale si apre una vasta area "La Gisira",un grande tavoliere calcareo digradante verso il mare,dove all'estremo Nord si trovano le tracce di un villaggio neolitico. Il porto canale di Brucoli . Fotografia di F.Castorina by Pentaprisma Sul pianoro ,inoltre, in un'oasi di verde sorge la chiesa e il convento della Madonna Adonai che è stato costruito affiancato ad una grotta naturale sulla cui parete di fondo si può ammirare una figura di Madonna con Gesù Bambino che pare sia stata dipinta da un eremita cristiano rifugiatosi per sfuggire alle persecuzioni dei Romani. Il corso del torrente Porcària ,l'antico Pantakyas verso ovest conserva non poche sorprese allo studioso attento,infatti prima di giungere in contrada Arcile ,in una ansa dalle pareti alte si possono notare le cavità di tombe dell'età del bronzo lungo tutto il costone chiamato Vallone Maccaudo. Le origini di Brucoli pare siano legate ad un'antica colonia greca,deve la sua importanza storica anche alla presenza del canale che è in effetti la foce del torrente Porcària che nei secoli passati pare fosse navigabile per molti Km nell'entroterra e veniva usato per il trasporti delle merci dalla costa verso l'interno.Quello che oggi si presenta come un torrente ,doveva essere un fiume ben più importante a giudicare dall'altezza delle pareti rocciose in cui scorreva. Barche nel canale di Brucoli - Foto G.D'Anna Brucoli con il suo porto-canale fu aggrgata nel 1400 alla Camera delle regine Aragonesi.Il governatore Giovanni Cabastida,per ordine della Regina Giovanna, fece costruire il castello nel 1467 a guardia dell'emporio e dei magazzini dove si caricavano le merci da esportare . Il Caricatore di Brucoli (così venivano chiamati i porti da cui partivano e arrivavano le merci) in età aragonese era molto importante per la sua attività e fu accorpato al regio demanio.Per quantità di merci esportate ,Brucoli ,spesso superava anche il porto di Augusta ottenendo così spesso privileggi in servizi e premi in denaro.Le esportazioni riguardavano carichi di .frumento ,formaggio ,tonno ,zucchero e altri prodotti cerealicoli.Oggi il porto-canale e' navigabile per un centinaio di metri dalla foce e per imbarcazioni piccole dato che il fondale nel corso degli anni é andato diminuendo sempre più .Con opportuni interventi potrebbe essere ripulito e dragato per renderlo più agevole alle imbarcazioni da diporto o dei pescatori della zona .Intanto le povere acque del torrente scorrono verso il mare così come scorre la vita del paese che ricorda un passato importante di "Regio Caricatore Aragonese"!!!

Touring

Info redazione@insw.net
© HTML by Internet Network Solutions -Italy